La plate-forme du développement régional en Suisse

Terra - Mappatura delle reti tecnologiche transfrontaliere

La gestione del sottosuolo e dei sottoservizi in esso contenuti rappresenta un obiettivo importante nella governance dei comuni del Programma Interreg ITA-CH. Il territorio interessato dal Programma è caratterizzato da una viabilità limitata a poche direttrici a causa della sua orografia. I cantieri stradali hanno quindi un forte impatto sulla vita pubblica, sulle attività commerciali e sull’ambiente. Il miglioramento della gestione delle attività di manomi ssione del sottosuolo dovute ai cantieri stradali è determinante per intervenire su questi aspetti e migliorare i servizi in un territorio che vuole aumentare la sua attrattività verso un’imprenditorialità ad alto valore aggiunto. Lo sviluppo delle reti di sottoservizi nei prossimi anni determinerà il diffondersi delle energie rinnovabili con le reti di teleriscaldamento e le smart grid, della connessione a banda larga con la diffusione della fibra ottica e dei nuovi servizi per il controllo del territorio e delle stazioni di approvvigionamento delle auto elettriche. Il progetto MARTE intende realizzare delle azioni di formazione sulla governance del sottosuolo e dei sottoservizi a diverso livello, tempistica: Corsi d’aula per i tecnici (settoriali) delle amministrazioni durante la durata del progetto così come lo scambio trasversale delle buone pratiche, dopo il termine attraverso un prontuario e aggiornamenti (anche mirati) su come organizzare, gestire e condurre la mappatura dei sottoservizi

Canton
Tessin
Grisons
Valais
Thème
Management régional
mise en place de management régional
Programme
Interreg
Durée du projet
04.06.2020 - 26.11.2022
Instrument de financement
à fonds perdu
Coût
CHF 200'000.-
Soutien Confédération
CHF 100'000.-
Coûts totaux UE
€ 625'209.-
Les buts stratégiques et les thèmes prioritaires mis en œuvre dans le cadre de la NPR varient selon le canton et la région et sont déterminants pour savoir si un projet peut bénéficier du soutien financier de la NPR.
Partager l'article