La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Resort «Vacanze nell’orto-giardino»

Il Seeland, noto per essere «l’orto della Svizzera» vedrà la realizzazione, sull’area dell’Inforama a Ins, di un singolare resort turistico costituito da 300 aiuole. Sarà incentrato sulla vita con e nella natura nelle quattro stagioni, sui prodotti naturali, sull’alimentazione sana e su uno stile di vita sostenibile. Grazie all’adesione al progetto da parte degli ostelli della gioventù svizzeri esiste già un partner competente che si occuperà della gestione.

Il progetto mira a sfruttare il potenziale turistico della regione con questa offerta innovativa, facendo conoscere il patrimonio culinario e agricolo locale e non da ultimo la cura di piante e verdure rare, l’alimentazione sana e il coinvolgimento dei bambini e delle famiglie nei lavori agricoli.

  • Analisi del bisogno e della fattibilità
  • Sviluppo di una rete attorno all’agricoltura e ai centri di formazione
  • Valutazione di esercenti, investitori e località
  • Funzionamento, finanziamento e progetto dettagliato.

 

Finora non esisteva in Svizzera un resort incentrato sulla coltivazione delle verdure e sul coinvolgimento del mondo agricolo. L’approccio innovativo può portare vantaggi economici sia alla regione stessa sia al di fuori grazie al coinvolgimento diretto dei partner e alle esternalità positive.

Il progetto risponde a vari trend turistici e sociali e promette sul lungo termine un’elevata domanda. La decisione politica del comune locale di procedere al cambio di destinazione d’uso per quelle zone non è un passo scontato e rappresenta un presupposto indispensabile per la realizzazione.

Cantone
Berna
Tema
Turismo
Programma
NPR
Durata del progetto
01.06.2012 - 31.05.2013
Strumento per il finanziamento
afp
Contatto

Hochschule Luzern, Institut für Tourismuswirtschaft ITW
Roland Lymann
Rösslimatt 48
6002 Luzern

roland.lymann@hslu.ch

Gli obiettivi strategici e le priorità di attuazione della NPR variano da Cantone a Cantone e da regione a regione e sono determinanti per la scelta dei progetti che verranno sostenuti con i fondi NPR.
Condividi articolo