La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Reno alpino–Lago di Costanza–Alto Reno

Reno alpino–Lago di Costanza–Alto Reno

Il programma Interreg VI A Reno alpino-Lago di Costanza-Alto Reno (ABH) mira a rafforzare le potenzialità di questa regione di confine favorendo l’innovazione e la digitalizzazione, salvaguardando l’ambiente e migliorando la gestione dei problemi a livello transfrontaliero.

Il programma copre la regione di confine compresa tra Germania, Austria, Principato del Liechtenstein e Svizzera. Oltre ai Länder tedeschi del Baden-Württemberg e della Baviera, vi partecipano il Land austriaco del Vorarlberg, il Principato del Liechtenstein e nove Cantoni svizzeri (Argovia, Appenzello Esterno, Appenzello Interno, Glarona, Grigioni, Sciaffusa, San Gallo, Turgovia e Zurigo). La cooperazione tra i partner è iniziata nel 1990.

La regione è una delle più innovative e produttive d’Europa e deve la sua forza a un tessuto economico diversificato con un’alta densità di imprese industriali high tech come pure alla cooperazione tra PMI, università e istituti di ricerca presenti sul territorio. Per diverse aree anche il turismo rappresenta un fattore economico importante. La regione comprende un ambiente naturale eterogeneo nel cui centro si trova il lago di Costanza, una vasta distesa d’acqua particolarmente meritevole di tutela che bagna tre Paesi e soddisfa il fabbisogno di acqua potabile di oltre 4 milioni di persone.
 

Obiettivi

Il programma ABH mira a rafforzare la cooperazione transfrontaliera in modo da permettere alla regione di confine Reno Alpino-Lago di Costanza-Alto Reno di sfruttare al meglio le proprie potenzialità. I progetti sostenuti dal programma devono generare un valore aggiunto concreto rafforzando l’innovazione e il trasferimento di conoscenze nella regione oppure ottenendo miglioramenti negli ambiti tematici prioritari «digitalizzazione e innovazione», «protezione dell’ambiente, della natura e del clima», «sanità, istruzione, cultura e turismo» e «cooperazione e impegno civico». 

Ogni progetto di successo parte da una buona idea. Nella fase di realizzazione, la rete di cooperazione instaurata e il vivace scambio transfrontaliero di conoscenze apportano un valore aggiunto a tutti i partner. Il contributo è inteso come finanziamento iniziale unico per garantire il decollo del progetto. Possono presentare domanda di finanziamento aziende, organizzazioni ed enti pubblici ma anche altre associazioni e privati cittadini. I progetti devono necessariamente avere carattere transfrontaliero ed essere realizzati da almeno due partner di Paesi diversi, uno dei quali deve avere sede in uno Stato membro dell’Unione europea (UE).


Fatti e cifre

  • Superficie: 30 080 km2
  • Abitanti: circa 6 milioni
  • Circa 50 000 lavoratori frontalieri
  • Cantoni che partecipano al programma: AG, AI, AR, GL, GR, SG, SH, TG, ZH


Partecipazione svizzera e punti di contatto

Le domande di finanziamento possono essere inoltrate per via elettronica in qualsiasi momento. Tutte le informazioni necessarie sono disponibili sul sito Internet. Il Netzwerkstelle Ostschweiz (Centro della rete per la Svizzera orientale) rappresenta i nove Cantoni svizzeri che partecipano al programma e funge da sportello unico per gli attori svizzeri interessati. È consigliabile contattare questo servizio sin dall’inizio, in modo da ottenere una prima valutazione dell’idoneità dell’idea progettuale e consigli sull’iter da seguire.

Persona di contatto:

Netzwerkstelle Ostschweiz
Alessandra Pfister
+41 58 229 64 65
abh@interreg.ch

Pfister Alessandra

 

 

Immagine: RainerSturm / pixelio.de


Informazioni e pubblicazioni

Condividi articolo