Die Plattform für Regionalentwicklung in der Schweiz

Centro di fitofarmacologia

Progetto per il ricupero e la valorizzazione dell'uso delle piante e delle erbe medicinali alpine attraverso:1.la selezione e la promozione della coltivazione di piante e di erbe aromatiche e medicinali alpine; 2.la promozione di incontri seminariali e didattici mediante la realizzazione di adeguate strutture; 3.la creazione di un centro di ricerca scientifica e di studi nel campo della fitofarmacologia riferito alle piante e alle erbe aromatiche e medicinali alpine; 4.la creazione di servizi di consulenza in campo scientifico.

Conseguenze del progetto

... sul territorio

Inizialmente il progetto di coltivazione coinvolge l'alta valle di Blenio in collaborazione con la valle Cannobbina. Successivamente il progetto coinvolgera numerose piccole superfici della valle di Blenio, alcune zone delle valli Leventina, Maggia, Verzasca e regione del Malcantone. A medio-lungo termine si auspica che tale attività possa coinvolgere tutte le valli del Cantone. Il Centro seminariale interessa soprattutto Olivone, mentre il centro di ricerca fitofamacologica alpina non concerne solo l'alta valle di Blenio ma coinvolgerà altre regioni della Svizzera, del Nord Italia e d'oltre Oceano.

... sulla struttura economica

Il progetto permetterà di valorizzare un potenziale esistente, creare un reddito minimo attrattivo nelle aree periferiche di montagna. Inoltre la realizzazione del Centro di ricerca e del Centro seminariale coinvolge molte persone attive nell'ambito della ricerca scientifica e dell'insegnamento post-universitario.

Il progetto avrà ripercussioni positive sull'agricoltura, sui ristoranti e alberghi, sull'attività commerciale generale e sull'industria (marchio bio).

... sul mercato del lavoro

L'indotto potenziale diretto sui produttori può essere valutato a circa 1 milione di franchi al terzo anno.

L'indotto di trasformazione e vendita a circa 2 milioni di franchi al terzo anno.

Oltre all'indotto diretto sull'economia agricola, l'attività potrà avere un indotto sul turismo (agriturismo di montagna), Tradotto in posti di lavoro si può prevedere un potenziale di una cinquantina di posti di lavoro in cinque-dieci anni.

Anche il centro di ricerca potrà occupare durante i primi cinque anni 2 accademici e uno o due tecnici di laboratorio. Nell'arco di cinque-dieci anni si possono prevedere quattro posti fissi e tre-quattro posti in rotazione per un totale di otto posti di lavoro.

... sull'ambiente

Il progetto permette anche di rivalorizzare il paesaggio naturale e rurale di montagna.

Valore del modello

Il progetto rappresenta sicuramente qualcosa di innovativo e presenta la caratteristica di riunire sotto un solo cappello tre attività diverse ma collegate fra loro, ciò che non avviene in altri casi. Inoltre, può essere imitato e dovrebbe essere esteso anche ad altre zone della Svizzera Italiana e del bacino del Lago Maggiore.

Richiedente

Comune di Olivone

Ziele und erwartete Wirkungen

Il progetto intende contribuire al consolidamento e allo sviluppo dell'agricoltura di montagna, diffondendo nuovi concetti quali la produzione biologica, promuovere la ricerca fitofarmacologica, incentivare l'insegnamento universitario e la formazione nel settore fitofarmacologico.

Tätigkeiten im Projekt

Per la promozione della coltivazione di piante e di erbe aromatiche e medicinali:

  • presentare a una fascia sempre più vasta di piccoli e medi coltivatori la validità di un nuovo settore produttivo
  • introduzione e sperimentazione dei vari sistemi di raccolta e di trattamento
  • organizzazione della produzione e della vendita delle erbe e delle piante medicinali
  • identificazione di un produttore indigeno disposto a produrre le sementi e le piantine richieste dai coltivatori
  • avvio di un'associazione di produttori di piante aromatiche e medicinali alpine e realizzazione di adeguate infrastrutture.

Per il centro seminariale:

  • indagine di mercato
  • creazione di un aula magna e di 2 aule
  • acquisto delle attrezzature necessarie per l'attività didattica
  • messa in funzione del Centro seminariale

Per il Centro di Ricerca fitofarmacologica alpina:

  • elaborazione di un progetto scientifico
  • creazione di una Fondazione ad hoc
  • elaborazione del regolamento di applicazione
  • costituzione di un comitato scientifico
  • costituzione di un comitato di sostegno
  • acquisto del terreno e costruzione del Centro
  • acquisto delle apparecchiature
  • messa in funzione del Centro

Involvierte Akteure

  • Industria fitofarmacologia
  • Università
  • Ricerca
  • Agricoltura
  • Commercio
  • Industria alberghiera
Kanton
Tessin
Thema
Agrarwirtschaft
Industrie
Programm
Regio Plus
Projektdauer
01.01.1997 - 31.12.2003
Projektkosten
CHF 860'950.–
Kontakt
Marcello Monighetti
6718 Olivone
Schweiz
Tessin
091/872 10 67
Kontakt
6718 Olivone
Schweiz
091/872 10 67
Regio Plus war ein Vorgängerprogramm der Neuen Regionalpolitik (NRP). Regio Plus war ein Impulsprogramm zur Unterstützung des Strukturwandels im ländlichen Raum und lief von 1997 bis 2007.
Artikel teilen