La plate-forme du développement régional en Suisse

Gioconda - Gestione integrata e olistica del ciclo di vita degli open data

GIOCOnDa mira a rafforzare le capacità di coordinamento e collaborazione delle Pubbliche Aaaministrazioni (PA) italiane e svizzere della Regione insubrica e a migliorare i processi di partecipazione degli stakeholder - imprese e società civile dei territori coinvolti - insistendo su una criticità dell’Area: la mancanza, disallineamento e sottoutilizzo di informazioni comuni e l’onerosità di condivisione dati. Individuati i fabbisogni informativi del sistema degli utenti – PA e stakeholder, il progetto si preoccupa di selezionare e analizzare i relativi dati disponibili, rendendone omogenee le strutture per favorire l’integrazione, l’interoperabilità e l’esposizione, tramite un portale dedicato alla Regione Insubrica condiviso, appoggiato all’infrastruttura già esistente in Regione Lombardia (Socrata) e compliant al portale svizzero per gli open government data (standard definiti da opendata.swiss. DCAT-AP for Switzerland). GIOCOnDa prevede il coinvolgimento sia dei dipendenti delle PA (adozione di linee guida comuni per l’esposizione dei dati), sia degli stakeholder, attraverso l’organizzazione di sessioni interdisciplinari di formazione e co-progettazione on e offline, ed eventi di training pilota finalizzati alla creazione di una rete di esperti facilitata e monitorata per valutare la diffusione di progetti e sviluppi di applicativi su gli Open Data insubrici, e facilitare l’individuazione di un modello di business che renda sostenibile nel tempo il processo istituito.

L’esposizione trasparente di dati del territorio permette di dare supporto ad applicazioni con ricadute economiche in particolare, facendo riferimento al settore turistico, con forte carattere di innovazione e di interesse transfrontaliero. 
L’approccio basato su Open Data risulta sicuramente all’avanguardia e innovativo per la regione insubrica e risponde alle necessità del turista dei nostri giorni, ormai sempre più indipendente, che è possibile “intercettare” solo dotandosi di strumenti tecnologicamente avanzati che gli permettano di conoscere e pianificare la propria vacanza sul territorio transfrontaliero. A questo scopo serve considerare congiuntamente dati provenienti dalle due regioni, italiana e svizzera, che condividono il territorio.
Sarà possibile migliorare il processo decisionale della governance e degli operatori, e lavorare in parallelo su meccanismi volti a una più efficace personalizzazione dell’esperienza o dell’offerta turistica”. Oltre all’impatto del web che è già determinante prima del viaggio (Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo) su ispirazione, ricerca, prenotazione, si potrebbero ottenere ricerche più rapide e predittive con Big Data.
Inoltre si produce un miglioramento della competitività; grazie allo scambio e all’accesso di dati omologhi complementari tra le regioni transfrontaliere (e.g. occupazione alberghiera, attrazioni turistiche, calendario eventi, etc.). Questo permette di fare un grosso passo in avanti rispetto alla situazione attuale di estrema frammentazione delle informazioni e proposte turistiche, che sono attualmente indipendenti e non coordinate.

Canton
Tessin
Thème
Management régional
Numérisation
mise en place de management régional
Programme
Interreg
Durée du projet
17.07.2018 - 07.04.2021
Instrument de financement
à fonds perdu
Coût
CHF 273'050.-
Soutien Confédération
CHF 191'025.-
Coûts totaux UE
€ 914'969.-
Les buts stratégiques et les thèmes prioritaires mis en œuvre dans le cadre de la NPR varient selon le canton et la région et sont déterminants pour savoir si un projet peut bénéficier du soutien financier de la NPR.
Partager l'article