La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Paes.ch.it - riorganizzazione territoriale con la creazione del trenino blu delle alpi.

L'area tra il Gottardo e il Sempione è coinvolta da alcuni importanti cambiamenti che ne modificano la sua fruizione e percezione: l'arrivo di AlpTransit e l'entrata in funzione del Lötschberg. Questi grandi attraversamenti consentono il superamento veloce delle Alpi modificando profondamente la percezione del contesto alpino, la sua attrattività e il bacino di utenza. Di fronte a questa sfida è fondamentale una riorganizzazione e valorizzazione territoriale transfrontaliera di risposta a partire dalla mobilità fino alla promozione comune del patrimonio paesaggistico e naturalistico. Un primo passo è stato fatto con la sottoscrizione del Masterplan, un programma di lavoro basato su una visione strategica transfrontaliera condivisa e lungimirante tra i partners italo-svizzeri. Il comparto è percorso in senso E-O da una fitta rete di connessioni “lente”, prima tra tutte la ferrovia Centovallina-Vigezzina (Domodossola-Locarno) che mette in contatto, in un paesaggio alpino tutto da scoprire, i due grandi assi N-S delle ferrovie ad alta velocità. Nelle Alpi esistono oggi dei treni con funzione di collegamento a forte impatto turistico che mettono in rete diversi sistemi di trasporto (funivie, battelli, ecc..), quali il trenino verde delle alpi e il treno rosso delle alpi che hanno un posizionamento chiaro e una serie di offerte di alta qualità. La Vigezzina-Centovallina che si collega anche con questi treni può diventare il treno blu delle Alpi.

Il progetto contribuisce all'aumento dell'attrattività del territorio transfrontaliero nella misura in cui propone e da visibilità al comparto nel suo insieme, superando i confini politici con l'obiettivo di attrarre risorse dall'esterno e attirare servizi, offerte ed attività economiche parallele che si stanziano sul territorio (offerte turistiche, noleggio attrezzature, strutture di accoglienza, …). L'innovazione in termini di integrazione dei servizi, accesso facilitato attraverso le nuove tecnologie, formazione di personale qualificato nelle zone periferiche, sono alcune delle azioni che permettono di aumentare la competitività economica del comparto. L'esportazione di prodotti e servizi avviene in primis attraverso i grandi corridoi transalpini che permettono di vendere e collocare le offerte fuori dal comparto e di attrarre utenze a molti chilometri di distanza. Un secondo livello di esportazione si ha all'interno del comparto, da un confine all'altro lungo gli assi di riferimento e gli itinerari principali valorizzati dal progetto

Cantone
Ticino
Tema
Turismo
sviluppo dell'offerta e del prodotto
Programma
Interreg
Durata del progetto
30.10.2018 - 08.04.2022
Strumento per il finanziamento
à fonds perdu
Costo
CHF 52'468.-
Contributo Confederazione
CHF 26'234.-
Costi complessivi UE
€ 1'392'500.-
Gli obiettivi strategici e le priorità di attuazione della NPR variano da Cantone a Cantone e da regione a regione e sono determinanti per la scelta dei progetti che verranno sostenuti con i fondi NPR.
Condividi articolo