Spazio Alpino

Spazio Alpino

L’obiettivo del programma Interreg V B Spazio Alpino è di fare di questa regione una piazza economica competitiva a livello internazionale garantendo ai suoi abitanti un’elevata qualità di vita. Per dare una spinta all’area alpina nel suo insieme, occorre affrontare le sfide comuni con strategie transnazionali.

Il programma Spazio Alpino interessa un’area molto vasta, caratterizzata da diverse culture e paesaggi straordinari ma anche da un’economia specializzata e innovativa. Nella cintura perialpina che circonda questa regione si trovano alcune delle metropoli più attrattive e più competitive d’Europa, come Milano, Lione, Zurigo e Vienna. La centralità di questa regione è un atout che può essere sfruttato con iniziative improntate alla collaborazione e al coordinamento transnazionali.


Obiettivi

Gli Stati e le regioni che partecipano a questo programma vogliono promuovere lo Spazio Alpino con azioni comuni transnazionali e farne, con l’aiuto di partner privati, una regione economicamente forte, attrattiva e sostenibile. 

L’orientamento economico del programma riveste un’importanza enorme. Lo Spazio Alpino deve diventare una regione dinamica, sede di PMI locali solide. A tale scopo, occorre semplificare le condizioni quadro per la promozione dell’innovazione, in modo tale che il know-how locale acquisti maggiore visibilità sia all’interno che all’esterno dello Spazio Alpino.

Anche i trasporti e le emissioni di CO2 sono un tema rilevante per la regione, situata nel cuore dell’economia europea. Il programma Spazio Alpino vuole contribuire a ridurre le emissioni e garantire una mobilità sostenibile e uno stile di vita efficiente. Gli altri obiettivi del programma sono migliorare la qualità della vita e proteggere l’ecosistema, sensibilizzare al patrimonio naturale e culturale e mettere a punto strategie innovative per la gestione delle risorse.

La governance multilivello e transnazionale gioca un ruolo fondamentale in tutte le aree tematiche del programma Spazio Alpino. Gli strumenti e i modelli internazionali atti a migliorare i processi istituzionali e amministrativi sono una delle priorità del programma, che è anche uno strumento fondamentale per implementare la Strategia macro regionale per la regione alpina (EUSALP).


Partecipazione svizzera e punti di contatto

I partner di progetto del programma possono trarre vantaggio dallo scambio di esperienze all’interno di un’ampia rete, instaurare partenariati professionali e nello stesso tempo sviluppare soluzioni specifiche per le loro regioni e per i settori economici di loro interesse. Al programma possono partecipare istituzioni di ogni tipo. I partner svizzeri possono anche assumere la responsabilità amministrativa di progetti.

In Svizzera, la direzione operativa del programma è affi data all’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE). L’ARE funge da interfaccia per i partner di progetto e rappresenta la Svizzera in seno al comitato direttivo del programma.


Video di esempi di progetto

 

 

Per domande contattare

Sébastien Rieben

Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE)
Affari internazionali
Sébastien Rieben
+41 58 462 40 78
interreg@are.admin.ch

Cifre chiave

  • 390'000 km2 di superficie
  • 70 milioni di abitanti
  • Stati che partecipano al programma: Svizzera, Austria, Liechtenstein, Slovenia e alcune regioni di Germania, Francia e Italia 
Condividi articolo