La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Intecofin-Insubria - La piazza finanziaria ticinese e l'economia del nord Italia

Al fine di rispondere ai bisogni di crescita del sistema economico del Nord Italia e di riorientamento della piazza finanziaria ticinese, il progetto mira a stimolare il cambiamento di approccio, suggerire gli interventi necessari sulle condizioni quadro, verificare nuove modalità operative e studiare prodotti e servizi innovativi, tenendo in considerazione anche le leve date dallo sviluppo tecnologico in ambito finanziario. A tal fine verrà realizzato un programma di sensibilizzazione e di sviluppo di condizioni quadro favorevoli all’incontro tra la piazza finanziaria ticinese e il tessuto economico del Nord Italia, nonché un piano di formazione per garantire l’accesso alla conoscenza e sostenere l’innovazione. Attenzione sarà data all’introduzione e rafforzamento di figure professionali strategiche nei campi della finanza (wealth management, family office) e dell’internazionalizzazione (cross-border) in risposta alle esigenze delle imprese e degli imprenditori in ambito bancario e finanziario. Verrà stimolato il coordinamento di una rete transfrontaliera di attori (imprese, banche, professionisti), per intrecciare conoscenze economiche, finanziarie e giuridiche comparate (Italia-Svizzera), monitorare il mercato e informare gli operatori, facilitando l’incontro fra domanda delle aziende e imprenditori italiani e offerta di operatori svizzeri rendendo più fluido il flusso di servizi e risorse finanziarie, migliorando la competitività dei rispettivi territori.

Cantone
Ticino
Tema
Altri temi
sviluppo dell'offerta e del prodotto
Programma
Interreg
Durata del progetto
17.07.2018 - 06.05.2022
Strumento per il finanziamento
à fonds perdu
Costo
CHF 400'000.-
Contributo Confederazione
CHF 200'000.-
Costi complessivi UE
€ 748'416.-
Gli obiettivi strategici e le priorità di attuazione della NPR variano da Cantone a Cantone e da regione a regione e sono determinanti per la scelta dei progetti che verranno sostenuti con i fondi NPR.
Condividi articolo