Politica degli agglomerati

Politica degli agglomerati

Con la politica degli agglomerati (AggloPol) la Confederazione mira a favorire lo sviluppo sostenibile delle città e degli agglomerati svizzeri. Per l’attuazione di questa politica trasversale sono stati messi a disposizione una serie di misure e strumenti. Anche le politiche settoriali territorialmente differenziate, ad esempio la politica dei trasporti, contribuiscono allo sviluppo degli agglomerati e all’attuazione della AggloPol.
La politica degli agglomerati della Confederazione è attuata dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e dall’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) in collaborazione con altri servizi della Confederazione e s’ispira alla Strategia tripartita per una politica svizzera degli agglomerati elaborata congiuntamente dalla Confederazione, dai Cantoni, dalle città e dai comuni (vedi sotto «Link al tema»).

Da un lato città, agglomerati e aree metropolitane rivestono un ruolo sempre più significativo diventando veri e propri motori dello sviluppo economico, sociale e culturale. Forniscono servizi di cui beneficiano anche le aree circostanti e lo spazio rurale. D’altro canto lo spazio urbano è il luogo in cui si concentrano molte sfide che interessano il territorio:

  • La continua crescita della superficie insediativa e la mobilità ostacolano il coordinamento tra trasporti e insediamenti.
  • Le risorse ormai scarse e il cambiamento climatico richiedono soluzioni sostenibili, ad esempio in ambito urbanistico e di sviluppo degli spazi liberi e del paesaggio.
  • Il cambiamento demografico e l'evoluzione registrata sul mercato dell'alloggio mettono a dura prova il contesto sociale.

L'AggloPol, fortemente legata alla politica della Confederazione per le aree rurali e le regioni montane (P-LRB), sostiene le aree urbane che devono affrontare queste sfide. 


Obiettivi dell'AggloPol

La politica degli agglomerati persegue quattro obiettivi a lungo termine:

  • Elevata qualità di vita: in una società caratterizzata dalla diversità e dalla complessità, gli agglomerati offrono una qualità di vita elevata e una forte solidarietà interna.
  • Elevata attrattività economica: gli agglomerati, in quanto motori economici, vengono rafforzati e vantano una sana competitività sul piano internazionale.
  • Sviluppo qualitativo degli insediamenti: gli agglomerati sono caratterizzati da uno sviluppo rispettoso delle risorse, da uno sviluppo insediativo verso l’interno di qualità e da un’estensione territoriale chiaramente delimitata.
  • Collaborazione efficace: gli agglomerati, con le loro città e i loro comuni, posseggono le necessarie competenze per poter far fronte alle sfide che li riguardano e le affrontano attivamente con forme di collaborazione efficaci e dinamiche.

Ambiti tematici prioritari

I quattro obiettivi della politica degli agglomerati sono articolati in sei ambiti tematici che seguono diversi approcci:

  • Governance politica nello spazio funzionale
    Molte sfide poste dallo sviluppo territoriale in Svizzera non possono più essere adeguatamente affrontate all’interno dei confini comunali, cantonali o nazionali.
  • Coordinamento di trasporti e insediamento
    L'aumento continuo delle superfici insediative e delle superfici necessarie alle infrastrutture di trasporto esercita una pressione crescente sulle aree naturali e sulle aree agricole. È quindi necessario coordinare meglio lo sviluppo dei trasporti e quello delle aree insediative.  
  • Urbanistica sostenibile e sviluppo degli spazi liberi 
    Poiché gli spazi liberi sono sempre più sotto pressione, il territorio va utilizzato in modo sostenibile al fine di preservare le superfici libere. 
  • Consolidamento della coesione sociale
    Le regioni urbane moderne devono tener conto delle esigenze di una società diversificata.
  • Rafforzamento della competitività
    In un contesto di accresciuta concorrenza globale tra le piazze economiche, la politica deve consentire alle città e agli agglomerati di far valere i propri punti di forza e offrire agli attori economici condizioni quadro ottimali. 
  • Finanziamento e compensazione degli oneri speciali e degli oneri dei centri urbani
    Spesso i centri si assumono compiti che tornano a vantaggio dell’intera regione e, a volte, dell’intero Paese. L’obiettivo è di garantire un indennizzo corretto ai centri e agli agglomerati per le prestazioni che forniscono.

Misure

L’AggloPol viene attuata grazie a diverse politiche settoriali e a una serie di misure e strumenti, alcuni dei quali sono stati concepiti specificatamente per gli spazi urbani e vengono realizzati esclusivamente nell’ambito della pertinente politica, mentre altri sono destinati anche alle aree rurali e alle regioni montane (strumenti e misure comuni dell’AggloPol e della politica per le aree rurali e le regioni montane).

Immagine: hpgruesen / pixabay

Bild: regiosuisse.

ISCRIVETEVI ADESSO: Forum scientifico regiosuisse 2018 «Sfide e opportunità della digitalizzazione nello sviluppo regionale»

Questo evento, organizzato sull’arco di due giorni, si propone di mettere a disposizione degli operatori del settore le conoscenze acquisite attraverso la ricerca e di incentivare la scienza ad elaborare temi rilevanti per la pratica.
Condividi articolo