La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Sviluppo territoriale coerente

Sviluppo territoriale coerente, l’importanza di un’azione coordinata

Il fabbisogno di spazio per l’alloggio, le attività lavorative, le attività del tempo libero e la mobilità cresce costantemente. Allo stesso tempo tutti noi vogliamo poter disporre di un ambiente di vita attrattivo e preservare la diversità dei nostri paesaggi, la biodiversità e il patrimonio architettonico. Per conciliare i vari obiettivi di sviluppo e le esigenze di utilizzazione e protezione, i comuni, le città, le regioni, i Cantoni e la Confederazione devono coordinare le loro politiche, i loro programmi e le loro misure. L’azione coordinata degli attori, anche privati, contribuisce allo sviluppo territoriale coerente della Svizzera.

Regioni di montagna, aree rurali, agglomerati o città: le sfide da affrontare possono anche essere molto diverse, ma quelle comuni sono in aumento. Parallelamente, lo sviluppo di queste aree è strettamente interconnesso. Proprio per questo, lo sviluppo territoriale dev’essere pianificato, laddove opportuno, in un’ottica trasversale, tenendo conto dei rapporti  tra aree urbane e aree rurali. 

Lo sviluppo territoriale coerente, improntato al principio dello sviluppo sostenibile, permette di affrontare le sfide territoriali in modo globale, armonizzando e coordinando i contenuti.

Il presupposto alla base dello sviluppo coerente è una comprensione condivisa delle azioni fondata su cinque idee guida:

  • coordinare tra loro le politiche di rilevanza territoriale
  • ­utilizzare le sinergie e ridurre i conflitti
  • ­mettere in rete i centri con il territorio circostante
  • ­pensare e agire in spazi funzionali
  • ­promuovere i punti di forza regionali.

Lo sviluppo territoriale coerente della Confederazione è supportato da varie politiche settoriali di incidenza territoriale, tra cui figurano, oltre alla pianificazione del territorio, la politica agricola, dei trasporti, del turismo o la politica regionale.

Per garantire un migliore coordinamento delle politiche e sfruttare le sinergie, la Confederazione, i Cantoni, le città e i comuni hanno adottato nel 2012 il Progetto territoriale Svizzera che funge da quadro di orientamento comune. Su questa base, la Confederazione ha lanciato la politica per le aree rurali e le regioni montane (P-LRB) e ha sviluppato la politica degli agglomerati (AggloPol). Queste due politiche trasversali forniscono un quadro di riferimento per il coordinamento delle politiche settoriali nelle varie tipologie territoriali e contribuiscono a promuovere lo sviluppo territoriale coerente. 

 

 

 

Foto: berggeist007 / pixelio.de

Efar 2020
16 Aprile 2020

Vidéo-conférence: Covid-19 et développement régional «Comment adapter son mode de travail et identifier les bons outils et processus»

Zusammenfassung
Vidéo-conférence : Covid-19 et développement régional «Comment adapter son mode de travail et identifier les bons outils et processus»
Condividi articolo