La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Interactive-HD 2.0 – Controllo automatico terapia della dialisi

InterACTIVE-HD si propone di migliorare la qualità della vita (QoL) dei pazienti in dialisi che vivono sul confine Svizzero/Italiano, riducendo tassi di mortalità e comorbidità. Base di partenza sono gli ottimi risultati del progetto DialysIS (Interreg 2007-2013) e fattore abilitante è la presenza di centri orientati al miglioramento continuo, attenti a erogare servizi sempre più performanti, adottando sistemi di monitoraggio delle prestazioni. Si propongono diverse attività per affrontare il problema sia dal punto di vista clinico che organizzativo. Si prevede, rispetto a DialysIS, l’ampliamento del set di dati monitorati, automatizzandone l’acquisizione, con l’obiettivo chiave di una raccolta non solo strutturata, ma anche standardizzata dei dati relativi ai trattamenti.

Questo renderà possibile la validazione multicentrica di sistemi di supporto decisionale la cui integrazione nei protocolli clinici, permetterà di personalizzare la prescrizione dialitica, migliorando la QoL del paziente. Sarà anche valutata la domiciliazione dei trattamenti, soluzione ottimale in contesti transfrontalieri e montani, quali quelli coinvolti. Un cruscotto di indicatori permetterà di monitorare le performance dei centri.

La condivisione di linee guida, protocolli e best practice, permetterà di garantire la continuità territoriale della cura, assicurando nel contempo al paziente una terapia personalizzata e di alta qualità.

Cantone
Grigioni
Ticino
Tema
Sanità
Programma
Interreg
Durata del progetto
04.06.2020 - 10.11.2022
Strumento per il finanziamento
afp
Costo
CHF 136'070.-
Contributo Confederazione
CHF 68'035.-
Costi complessivi UE
CHF 687'660.-
Contatto

ENTE OSPEDALIERO CANTONALE
Viale Officina 3
6500 Bellinzona

Gli obiettivi strategici e le priorità di attuazione della NPR variano da Cantone a Cantone e da regione a regione e sono determinanti per la scelta dei progetti che verranno sostenuti con i fondi NPR.
Condividi articolo