La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

unsplash

Next Generation Lab: progetta il tuo futuro!

Un laboratorio serve a ideare e testare nuove idee. Con un lavoro di squadra si sviluppano idee, si sperimentano nuove procedure, si scartano gli approcci meno promettenti, si elaborano e ottimizzano soluzioni creative. Ed è proprio così che funziona il regiosuisse Next Generation Lab, un laboratorio di innovazione per lo sviluppo di nuove idee. Con esso regiosuisse sperimenta un metodo co-creativo nello spazio virtuale per dare una risposta a una serie di domande: quali sono i temi regionali che interessano i giovani? Come possono i giovani dare nuovi impulsi allo sviluppo regionale? Come possono fornire un contributo per un futuro sostenibile e a misura d’uomo?

 

Come funziona il Next Generation Lab?
Tra giugno e novembre 2020 alcuni team regionali sviluppano idee progettuali innovative attraverso un processo suddiviso in quattro fasi: 
NGL
Chi sono i partecipanti? 
 
Team: un team regionale è composto da tre o quattro giovani di età compresa tra 18 e 30 anni. Al Next Generation Lab partecipano quattro team che rappresentano le regioni di Frauenfeld, Prettigovia (Davos), Alto Vallese e Basso Vallese. 
 
Coaching: lungo tutto il processo i team sono supportati da coach dell’innovazione di regiosuisse.
 
Mentori regionali: esperti di sviluppo regionale delle regioni interessate partecipano alla fase di lancio («design sprint») e a quella di approfondimento («deep dive») in qualità di mentori, fornendo ai team input pratici e feedback sulla situazione nelle regioni, sui bisogni degli attori regionali e sulla fattibilità delle idee. Possono inoltre aiutare i team a instaurare contatti importanti nella regione. 
 
Giuria: dopo il primo workshop, una giuria composta da rappresentanti della SECO, dell’ARE e di regiosuisse valuta le idee dei team in base a una serie di criteri, come il grado di innovazione o la rilevanza per la regione, e seleziona i team ammessi alla seconda fase.
Quali sono gli obiettivi del Next Generation Lab? 

Il Next Generation Lab è un’esperienza pilota per testare un formato virtuale co-creativo con i seguenti obiettivi: 

  • motivare i giovani a partecipare allo sviluppo delle loro regioni;
  • sviluppare e approfondire idee e proposte concrete di soluzioni per le regioni e prepararne l’attuazione;
  • portare una ventata di novità nello sviluppo regionale puntando sull’innovazione e la co-creazione; 
  • mostrare come un progetto può essere sviluppato anche in modalità remota (spazio virtuale);
  • valutare i risultati e gli apprendimenti e integrarli nella rete dello sviluppo regionale.
    Co-creazione: con quali approcci?
Co-creazione: con quali approcci? 
Il Next Generation Lab utilizza una combinazione di approcci basata sul design thinking e il lean start-up. Entrambi poggiano su cicli brevi e creativi per lo sviluppo di prototipi e sulla sperimentazione e ottimizzazione in tempi brevi dei prodotti sviluppati. 
 
NGL
 
Cosa significa concretamente per il Next Generation Lab? Nella fase di design sprint completamente virtuale, i team sviluppano idee innovative e soluzioni creative per il futuro della loro regione.

Primo bilancio 

La fase di design sprint, durata un giorno, è stato un successo. Ha dimostrato che le idee innovative per lo sviluppo regionale possono essere sviluppate anche in remoto grazie all’approccio co-creativo, metodi di progettazione adeguati, una preparazione intensiva, un coaching professionale e verifiche della fattibilità (reality check) da parte dei mentori regionali. I prototipi, sviluppati grazie al lavoro di squadra e già testati brevemente con i gruppi target, hanno convinto la giuria, tanto che tutti e quattro i team parteciperanno alla seconda fase e potranno continuare il loro lavoro. Il prossimo appuntamento già calendarizzato è il «deep dive» in programma il 25 agosto 2020. 

Impressioni del design sprint:

 

Per maggiori informazioni sul Next Generation Lab o in generale sui metodi co-creativi e/o virtuali o per condividere le vostre esperienze, contattateci all’indirizzo info@regiosuisse.ch
 

 

Condividi articolo