Alain Egger. Bild: regiosuisse.

Questo è il risultato del progetto NPR «Solarrail»

Nel 2010 le ringhiere solari, sviluppate nell’ambito del progetto «Solarrail», erano ancora sostenute dalla Nuova politica regionale (NPR), nel frattempo sono consolidate sul mercato. Ancora di più: le ringhiere di Sachseln (OW) fruttano guadagni e gli investimenti iniziali possono essere ammortizzati.

«Essere innovativi con una ringhiera è difficile», osserva Alain Egger, responsabile del settore ringhiere solari della Reinhard AG di Sachseln (OW). L’impresa, oltre a mobili, produce anche ringhiere per balconi e scale. Da oltre cinque anni ha ampliato la sua gamma di prodotti con le cosiddette «ringhiere solari»: piccole centrali elettriche installate sui balconi che, attraverso l’integrazione di celle solari, producono energia elettrica da utilizzare per la propria economia domestica e da immettere direttamente nella rete. Il percorso che ha portato alla realizzazione del nuovo prodotto non è comunque stato semplice. «Una ringhiera è una ringhiera», dice Egger, «e le possibilità di innovazione, sono limitate.»

Messa in rete e trasferimento delle conoscenze grazie alla NPR

Lo sviluppo di un prototipo è per esempio stato una grande sfida. I produttori hanno dovuto sviluppare ex novo la tecnologia per la trasformazione dell’energia solare da immettere nella rete elettrica casalinga. E qui è entrata in gioco la NPR: essa ha permesso, grazie a un finanziamento iniziale, lo sviluppo del prodotto e ha promosso il partenariato tra il centro di ricerca Centre Suisse d’Electronique et de Microtechnologie SA (CSEM) di Alpnach (OW) e la Reinhard AG di Sachseln. Il centro di ricerca e la PMI hanno prodotto insieme la prima ringhiera solare che è stata installata su un edificio di nuova costruzione a Alpnach. «L’effetto d’apprendimento durante il progetto è stato grande e noi abbiamo approfittato fortemente del trasferimento delle conoscenze», così Egger giudica la collaborazione tra il CSEM e la Reinhard AG. Anche a lungo termine il progetto è un successo. «Finora abbiamo potuto eseguire 20 incarichi di ringhiere solari in tutta la Svizzera, altri cinque si trovano in fase di progettazione», dice Egger. Oltre all’ottima collaborazione tra economia e scienza il fattore di successo determinante è soprattutto il seguente: «Le energie rinnovabili ed ecologiche stanno, per il momento, facendo tendenza», questa la valutazione di Egger.

Prodotto di nicchia con potenziale

Malgrado il successo: nel campo imprenditoriale delle metalcostruzioni della Reinhard AG la produzione delle ringhiere solari raggiunge solo il 10 percento della cifra d’affari. «La tendenza è però in aumento», dice Alain Egger. I nuovi prodotti hanno inoltre aiutato ad assicurare posti di lavoro. Lo sviluppo e la produzione delle ringhiere, all’inizio, era ancora connesso con ingenti costi, nel frattempo le ringhiere producono guadagno. Egger lancia perciò uno sguardo ottimista verso il futuro: «Attualmente stiamo lanciando un nuovo prodotto.» Sono i cosiddetti «E-Railings» che sono degli impianti solari standardizzati che possono venir montati direttamente su ringhiere esistenti – a differenza delle «normali» ringhiere solari, che devono essere costruite da zero e in modo individuale. Anche questo prodotto risale alla collaborazione tra la Reinhard AG con la CSEM. «La fattibilità di quest’idea era già stata valutata durante lo sviluppo originario del prodotto», dice Egger. In questo modo anche prodotti ritenuti «difficilmente innovativi» come le ringhiere offrono uno spazio per le innovazioni – quello che serve è l’idea giusta e il partenariato adatto per occupare questo spazio. 

Condividi articolo
Bild: regiosuisse.

ISCRIVETEVI ADESSO: Comunità delle conoscenze regiosuisse «Digitalizzazione»

Iscrivetevi ora al prossimo incontro della comunità delle conoscenze regiosuisse «Digitalizzazione dell’economia – sfide e prospettive per lo sviluppo regionale».
Bild: regiosuisse.

ISCRIVETEVI ADESSO: Forum scientifico regiosuisse 2018 «Sfide e opportunità della digitalizzazione nello sviluppo regionale»

Questo evento, organizzato sull’arco di due giorni, si propone di mettere a disposizione degli operatori del settore le conoscenze acquisite attraverso la ricerca e di incentivare la scienza ad elaborare temi rilevanti per la pratica.