www.regiosuisse.ch – La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Nuova politica regionale: forte richiesta

La Nuova politica regionale (NPR) è richiesta: tra il 2008 e il 2015 più di 1800 progetti economici sono stati finanziati nelle regioni destinatarie degli incentivi. A questo scopo la Confederazione ha concesso contributi a fondo perso e mutui rimborsabili per rispettivamente 250 e 320 milioni di franchi.

Alla fine del 2015 si concluso il primo programma pluriennale di politica regionale della Confederazione, valido per il periodo 2008–2015. In questo arco di tempo sono stati finanziati più di 1800 progetti inerenti all’economia regionale in zone rurali, montane e di confine. I finanziamenti sono stati accordati sulla base di programmi quadriennali di attuazione cantonali e intercantonali. Se si considerano anche le misure di accompagnamento, nell’ambito della politica regionale la Confederazione ha versato circa 250 milioni di franchi sotto forma di contributi a fondo perso e concesso mutui rimborsabili per quasi 320 milioni. 

L’applicazione della NPR è compito di Confederazione e Cantoni. Questi ultimi, responsabili dell’attuazione, sono tenuti a partecipare finanziariamente alla realizzazione dei programmi in misura almeno equivalente a quella della Confederazione. A livello di investimenti, le ricadute della NPR sono considerevoli: nel caso dei progetti finanziati mediante contributi a fondo perso, per ogni franco versato dalla Confederazione, Cantoni e terzi ne investono almeno tre; nel caso dei mutui, il rapporto è addirittura di almeno 1 a 4. L’effetto economico della NPR risulta evidente, ad esempio, nel caso del Cantone di Berna: nel periodo 2012–2015 grazie alla NPR sono stati creati o mantenuti più di 1400 posti di lavoro, generando investimenti per 230 milioni di franchi. 

Per il nuovo programma pluriennale 2016–2023, la Confederazione prevede di focalizzare ulteriormente i suoi sforzi sulle priorità promozionali «Industria» e «Turismo». Entrambi questi settori economici sono messi fortemente sotto pressione dalla necessità di adeguarsi alla forza del franco e alla crisi che perdura su alcuni importanti mercati di esportazione europei. La difficile situazione in cui si trova il settore turistico ha indotto il Consiglio federale ad avviare per il periodo 2016–2019 un programma di incentivazione specifico, in aggiunta agli ordinari strumenti di promozione della NPR, dotandolo di 210 milioni di franchi utilizzabili per la concessione di mutui e aiuti finanziari. 

Condividi articolo