Valle del Reno, strategie per migliorare l’attrattività residenziale e lavorativa

Nella Valle del Reno (Alpenrheintal) si osserva in vari settori una penuria di dirigenti e di manodopera specializzata. Per attirare questa forza lavoro e invogliarla a rimanere è necessario migliorare l’attrattività della regione come luogo di residenza e di lavoro. Il progetto «Ottimizzazione a livello comunale dell’attrattiva residenziale e lavorativa per il personale specializzato e i dirigenti» della HTW di Coira, sostenuto da regiosuisse, mostra come si può raggiungere quest’obiettivo.

Lo studio «Fach- und Führungskräfte in der Region Alpenrheintal. Optimierung der Wohn- und Arbeitsortattraktivität», elaborato nell’ambito di un progetto di ricerca sostenuto da regiosuisse, mostra che la scelta del luogo di lavoro e di residenza da parte della manodopera specializzata e dei dirigenti poggia sostanzialmente sulle caratteristiche dell’azienda e del posto di lavoro. Per la decisione sono però importanti anche altri fattori, in particolare la situazione geografica della regione, i collegamenti e gli aspetti legati alla natura e al paesaggio.

Importanza fondamentale delle cooperazioni
Da un’analisi SWOT condotta nella Valle del Reno emerge che il grado di notorietà della regione quale piazza economica innovativa può essere notevolmente migliorato.
Per attirare stabilmente manodopera qualificata, lo studio suggerisce di promuovere cooperazioni a tutti i livelli, questo perché né le singole aree della regione, né la maggior parte delle aziende insediate raggiungono da sole la massa critica necessaria a garantire una notorietà sufficiente su scala nazionale o internazionale ed attirare manodopera specializzata e dirigenti.
Tra le cooperazioni possibili vi è la promozione transfrontaliera della Valle del Reno quale piazza economica innovativa che offre possibilità interessanti di lavoro e di sviluppo e che vanta una buona posizione geografica e un ambiente naturale attrattivo. Vi è poi margine di miglioramento nel settore della formazione e soprattutto della formazione continua. Le collaborazioni tra piccole e medie imprese (PMI) nel settore dello sviluppo del personale sono un’opzione valida. I risultati dello studio evidenziano che per attirare giovani professionisti le PMI devono cercare attivamente il contatto con le scuole universitarie e gli istituti superiori della regione. 

Scarica il rapporto «Fach- und Führungskräfte in der Region Alpenrheintal. Optimierung der Wohn- und Arbeitsortattraktivität» (in tedesco)

Raccomandazioni per le PMI: guida pratica sull’attrattiva dei datori di lavoro
Il risultato del progetto di ricerca sostenuto da regiosuisse è una guida pratica dal titolo «Praxisleitfaden Arbeitgeberattraktivität: Instrumente zur Optimierung der Arbeitgeberattraktivität in kleinen und mittleren Unternehmen». La guida si rivolge in particolare alle PMI e contiene raccomandazioni sulle possibilità di profilarsi come datore di lavoro attrattivo, di attirare e «fidelizzare» la manodopera specializzata e i dirigenti.

Scarica la guida «Praxisleitfaden Arbeitgeberattraktivität» (in tedesco)


Maggiori informazioni sul sostegno di regiosuisse a progetti di ricerca e attività di trasferimento

 

Condividi articolo
Bild: regiosuisse.

ISCRIVETEVI ADESSO: Forum scientifico regiosuisse 2018 «Sfide e opportunità della digitalizzazione nello sviluppo regionale»

Questo evento, organizzato sull’arco di due giorni, si propone di mettere a disposizione degli operatori del settore le conoscenze acquisite attraverso la ricerca e di incentivare la scienza ad elaborare temi rilevanti per la pratica.