www.regiosuisse.ch – La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Bild: Stephanie Hofschlaeger / pixelio.de

Interreg Europe: lanciati il quarto bando per progetti e la «Policy Learning Platform»

Interreg Europe ha pubblicato il quarto invito a presentare progetti. Ci sono temi dello sviluppo regionale che desiderate approfondire concretamente assieme agli attori europei della politica regionale? Elaborate insieme progetti nell’ambito di Interreg Europe e inoltrateli entro il 22 giugno. A sostegno dei progetti la «Policy Learning Platform» propone offerte e prestazioni concrete per regioni e cantoni svizzeri.

Spesso anche regioni europee del tutto diverse tra loro devono affrontare sfide molto simili quando si tratta di rafforzare l’economia regionale. Per cercare possibili soluzioni, può essere utile gettare uno sguardo oltre confine. Un aiuto in tal senso può venire dal programma Interreg Europe (IR-E): offre una cornice in cui gli attori della politica regionale di tutta Europa possono scambiare conoscenze e esperienze sulle buone pratiche di politica regionale («policy learning»). I progetti IR-E devono fornire impulsi per nuovi approcci o per l’ulteriore sviluppo di una politica.  

Il programma IR-E si concentra su quattro pilastri:

  • Rafforzare l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo tecnologico  
  • Promuovere la competitività delle PMI 
  • Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio 
  • Incoraggiare l’efficienza delle risorse e protezione ambientale 

La partecipazione svizzera a IR-E è sostenuta nell’ambito della Nuova politica regionale (NPR). 

La «Policy Learning Platform» di Interreg Europe

Nell’ambito di IR-E è stata lanciata la «Policy Learning Platform». Su questa piattaforma online attori politici regionali svizzeri possono beneficiare delle prestazioni di consulenza di Peers e altri esperti, scambiare le proprie conoscenze, mettersi in rete con manager regionali di tutta Europa e accedere ai loro esempi di buone pratiche. Queste tre prestazioni di regola sono gratuite.

Foto: Stephanie Hofschlaeger / pixelio.de

Condividi articolo