www.regiosuisse.ch – La piattaforma per lo sviluppo regionale in Svizzera

Bild: regiosuisse.

Un assegno a favore di progetti per le regioni di montagna

La nostra società è sempre più digitale. Di questa evoluzione possono beneficiare anche le regioni di montagna. Per riuscirci, tuttavia, occorre garantire un sostegno alle menti innovative. Con questo obiettivo, l’Aiuto Svizzero alla Montagna ha lanciato l’iniziativa «Zinno-Ideenscheck für Berggebiete» in collaborazione con l’associazione ITZ InnovationsTransfer Zentralschweiz.

Chi lavora con le tecnologie digitali ha praticamente bisogno solo di una connessione internet veloce. In questo senso la digitalizzazione offre alle regioni di montagna una buona occasione di sviluppo economico. Affinché le nuove idee non vengano stroncate sul nascere, è importante garantire il necessario sostegno.

Per questo motivo l’Aiuto Svizzero alla Montagna intende promuovere maggiormente i progetti in ambito digitale. Per contattare le menti innovative che stanno dietro questi progetti, l’Aiuto Svizzero alla Montagna si avvale della collaborazione dell’associazione ITZ InnovationsTransfer Zentralschweiz. Nell’ambito del sistema regionale di innovazione (RIS) «zentralschweiz innovativ», dal 2016 l’ITZ assegna quattro volte l’anno lo «Zinno-Ideenscheck», un assegno di CHF 15 000.- che permette di promuovere già nella prima fase l’idea di una PMI o di un singolo che ha le migliori possibilità di essere attuata e il maggiore potenziale di innovazione/mercato. Da quest’anno uno dei quattro assegni sarà destinato alle regioni di montagna. Concretamente ciò significa che i progetti dovranno produrre i loro effetti nelle regioni montane della Svizzera centrale o essere presentati da persone di questa regione. Devono inoltre sfruttare le opportunità offerte dalla digitalizzazione e avere un’alta probabilità di attuazione. A ogni progetto inoltrato viene attribuito un coach indipendente che assicura ai promotori la dovuta consulenza anche in termini pratici. Successivamente i coach scelgono una rosa di progetti che i responsabili presenteranno poi a una giuria. Il termine di inoltro scade il 30 settembre.

Condividi articolo